9 febbraio 2016


In un recente articolo apparso su Saluteinternazionale si riprendono alcuni dati preoccupanti riguardanti lo stato della salute degli italiani.

Viene evidenziato come nella popolazione italiana aumenti la longevità, ma si stiano riducendo vieppiù gli anni che vengono vissuti in buona salute. Cioè si vive di più, ma in condizioni di salute peggiori, in particolare per i soggetti più poveri della popolazione che sovente sono afflitti da una o più malattie croniche.

La povertà, accompagnata da un livello culturale sotto la media, è causa anche di sovrappeso o di obesità e di scarsa attività motoria e fisica dei ragazzi. A livello europeo, per le attività sportive, siamo secondi solo alla Grecia e all’Inghilterra, mentre per l’obesità siamo quasi a livello degli Stati Uniti, dove si sa il problema è molto grave.

Sempre in relazione alla povertà crescente, recenti statistiche parlano di una percentuale pari al 7,1% degli italiani che rinuncia a farsi curare perché il costo della prestazione è troppo alto, la lista d’attesa troppo lunga oppure l’ospedale troppo distante. Diminuisce il reddito, cresce il disagio.

Un fenomeno molto preoccupante riguarda gli anziani: secondo l’OCSE in Italia circa il 25% della popolazione anziana ha forti limitazioni di autonomia, e pochi sono coloro che hanno una percezione di sé in buona salute (il 30% contro una media dell’OCSE del 45%).

Alcuni studi indicano poi che in Italia si prevede un tasso di demenza tra gli anziani in crescita: tra il 2015 e il 2035 potrebbero esserci 20 casi ogni 1.000 abitanti. Il dato peggiore tra tutti i Paesi OCSE.

Altre ricerche, condotte dell’Agenzia Europea per l’Ambiente, indicano come in Italia sia molto elevato il dato relativo alla mortalità prematura per inquinamento. Con circa 84.000 decessi all’anno siamo tra i peggiori a livello europeo.

In sintesi ciò che emerge nell’articolo di Saluteinternazionale è che la situazione di salute degli italiani non è poi così ben messa come potrebbe sembrare, in particolare evidenzia alcune criticità – anziani, popolazione obesa, patologie croniche, inquinamento – che andranno in futuro a peggiorare il nostro benessere, incidendo ancor di più in maniera negativa sul nostro Sistema Sanitario Nazionale.

 

Leggi l’articolo di Saluteinternazionale

Compila i campi e iscriviti alla nostra newsletter!
Cognome
Nome:
Email:
Paziente
Parente
Medico
Altro

Fondazione Paracelso Onlus - Via Veratti 2 - 20155 Milano - Tel +39 02 33004126 - privacy - credits