26 settembre 2017

 

Come tutti si ricorderanno l’ultimo Bando 100K di Fondazione Paracelso ha visto tra i vincitori il progetto del Centro Emofilia Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia riguardante il trattamento dei pazienti che giungono in situazioni di emergenza in un Pronto soccorso a causa di sanguinamenti o traumi. L’idea era nata dal fatto che spesso il personale medico sanitario delle strutture di pronto intervento non conosce adeguatamente l’emofilia e le altre malattie emorragiche congenite (MEC), le modalità di trattamento e non ha a disposizione il farmaco adeguato per garantire un intervento tempestivo ed efficace del sanguinamento.  

Oggi a distanza di circa tre anni dall’avvio, il progetto ha raggiunto una serie di traguardi importanti. Innanzitutto l’iniziativa, messa a punto all’Ospedale di Perugia, è stata fatta propria dalla Regione Umbria che, con una delibera, ha elevato il progetto a scala regionale, coinvolgendo quindi tutti i Pronto Soccorsi dell’Umbria. Nella delibera è stato anche specificato che le strutture di pronto intervento debbano avere a disposizione una scorta minima di farmaco dedicato a tale progetto.

In merito ai protocolli di trattamento, al momento sono ne sono stati scritti 2 su 4: quello dell'Azienda Ospedaliera di Perugia e quello della USL Umbria 1 (che coinvolge 8 ospedali territoriali). Mancano all’appello la USL Umbria 2, che ha avuto seri problemi a seguito del terremoto della scorsa estate, e l'Azienda Ospedaliera di Terni.

Contemporaneamente è stata avviata l’attività di formazione del personale sanitario coinvolto nel trattamento in emergenza (medici ed infermieri). Sono state organizzate 2 giornate per formare i referenti di tutti gli ospedali che saranno a loro volta punto di riferimento e formatori del loro personale. A tale scopo è stato predisposto del materiale didattico che viene consegnato a tutto il personale coinvolto nei Pronto Soccorsi.

È stato realizzato il software dedicato previsto dal progetto iniziale, accessibile al personale dei Pronto Soccorsi, e contenente le informazioni chiave per il trattamento delle urgenze/emergenze emorragiche nel paziente con MEC. Inoltre l’Ospedale di Perugia sta definendo un secondo software necessario per gestire le scorte di farmaco, in modo da sapere sempre cosa c'è in ogni frigorifero della struttura e provvedere all'immediato approvvigionamento dei farmaci in caso di esaurimento.

 

Compila i campi e iscriviti alla nostra newsletter!
Cognome
Nome:
Email:
Paziente
Parente
Medico
Altro

Fondazione Paracelso Onlus - Via Veratti 2 - 20155 Milano - Tel +39 02 33004126 - privacy - credits