18 luglio 2017

 

Come molti di voi ricorderanno, il consueto appuntamento annuale di Fondazione Paracelso di questa primavera, che si è tenuto a Milano il 20 aprile scorso, ha ospitato l’intervento molto toccante del professor Alberto Giannini, dirigente medico della Terapia Intensiva Pediatrica dell'Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, che ha parlato dell’importanza delle Terapie Intensive aperte nei nostri ospedali.

Oggi sembra che quanto esposto dal professor Giannini possa diventare realtà. È stato infatti adottato dalla Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati un testo per una proposta legislativa concernente le “Disposizioni per la realizzazione di reparti di terapia intensiva aperta”.

Il provvedimento prevede al primo articolo che “La realizzazione di reparti di terapia intensiva aperta costituisce obiettivo prioritario del Piano sanitario nazionale”. Auspichiamo che non sia solamente un impegno formale.

La proposta di Legge indica che il Governo, entro tre mesi dall’entrata in vigore del provvedimento, definisca delle Linee guida che dovranno chiarire le procedure e le modalità di gestione, di organizzazione e di assistenza nei reparti di terapia intensiva al fine di creare un modello assistenziale di "terapia intensiva aperta". In particolare si specifica che:

  • si dovranno regolare gli orari di visita ai pazienti da parte dei familiari, compresi i minorenni;
  • dovranno essere definiti i tempi e le modalità per un’adeguata comunicazione tra i medici, infermieri, paziente e familiari al fine garantire di una piena condivisione delle informazioni;
  • si dovrà prevedere la figura dello psicologo per un supporto al paziente e ai suoi familiari;
  • si indicheranno le modalità assistenziali finalizzate a minimizzare il rischio di disturbi psicologici e comportamentali, in particolare se il paziente è minorenne;
  • si dovranno prevedere dei percorsi di formazione per i medici e gli infermieri al fine di acquisire e aggiornare una specifica competenza professionale in tema di comunicazione con i parenti;
  • si dovranno definire, nei piani di edilizia sanitaria, gli spazi per poter rendere operativo questo modello assistenziale di “terapia intensiva aperta”, ivi compresa la disponibilità di luoghi adeguatamente attrezzati per i familiari.

Ci auspichiamo che questo progetto di Legge possa vedere la luce in tempi rapidi per poter dare delle risposte concrete a chi si trova in un momento della vita particolarmente difficile e poter in questo modo restare vicino ai propri affetti.

 

Compila i campi e iscriviti alla nostra newsletter!
Cognome
Nome:
Email:
Paziente
Parente
Medico
Altro

Fondazione Paracelso Onlus - Via Veratti 2 - 20155 Milano - Tel +39 02 33004126 - privacy - credits