2 dicembre 2014


2015: è ormai giunto il momento che Fondazione Paracelso si avvii a redigere il suo primo bilancio sociale. L'obiettivo è di presentare il nostro primo bilancio sociale, riferito all’anno 2014, in occasione della Giornata mondiale dell’emofilia nel convegno che faremo a metà aprile del prossimo anno.

Ma che cos’è un bilancio sociale e cosa significa per Fondazione Paracelso affrontare questo passo?

Il bilancio sociale è uno strumento di comunicazione e di rendicontazione delle attività di un’organizzazione attraverso cui si rende trasparente il proprio operato nei confronti dei propri pubblici di riferimento. Si tratta di un documento che affianca quelli già esistenti, in grado di fornire, ai diversi soggetti interessati, informazioni sugli effetti sociali ed economici che derivano dalle scelte della propria organizzazione.

Nato in origine per il mondo profit – le aziende con fini di lucro per intenderci – nel corso degli anni si è reso evidente che il bilancio sociale poteva essere uno strumento molto utile anche per il mondo no profit. Infatti, mentre per le aziende profit l’andamento economico potrebbe già essere sufficiente per valutare le proprie performances, nel terzo settore proprio la componente sociale e di impegno verso i propri portatori di interesse – gli stakeholder in gergo tecnico – rappresentano il fulcro centrale delle proprie attività.

La volontarietà dello strumento fa sì che chi rediga un bilancio sociale sia perfettamente conscio di voler mettere in chiaro le proprie iniziative ed essere massimamente trasparente con tutti.

Dal momento che Fondazione Paracelso esiste da 10 anni e che ha avviato nel corso del tempo numerosi progetti, riteniamo importante mettere nero su bianco quelle che sono le nostre attività, i nostri valori di riferimento, i risultati ottenuti anche in termini di efficacia degli interventi, gli aspetti economici legati alle nostre iniziative, i nostri stakeholder che non sono solamente i pazienti a cui ci riferiamo, ma anche coloro che ci finanziano, i medici, le strutture sanitarie sul territorio, i centri emofilia, le famiglie, etc. Non solo ma per la sua predisposizione sarà necessario proprio un coinvolgimento diretto dei nostri stakeholder, perché alla fine sono loro i soggetti grazie ai quali Fondazione Paracelso esiste e opera.

Vogliamo quindi condividere con tutti voi questo nuovo percorso che si sta aprendo e vorremmo, attraverso questo strumento, aprirci anche verso altri soggetti in grado di far crescere la nostra attività e ampliare il nostro raggio di azione.

Compila i campi e iscriviti alla nostra newsletter!
Cognome
Nome:
Email:
Paziente
Parente
Medico
Altro

Fondazione Paracelso Onlus - Via Veratti 2 - 20155 Milano - Tel +39 02 33004126 - privacy - credits