11 marzo 2014

 

I Serious Games sono simulazioni interattive che riproducono, sotto forma di gioco, situazioni virtuali in cui chi partecipa deve raggiungere determinati obiettivi attraverso un impegno specifico dato dall’esperienza. I Serious Games che Fondazione Paracelso sta studiando sono un progetto modulare, dedicato a pazienti affetti da emofilia. Essi utilizzano elementi e dinamiche tipici del gioco per consentire ai pazienti di eseguire a casa propria gli esercizi indicati dal medico e dal fisioterapista.

Uno dei principali problemi per i pazienti emofilici è rappresentato infatti dalle emorragie che si manifestano a livello delle articolazioni. È pertanto necessario “allenare” queste ultime con un esercizio fisico corretto e contino, in modo da irrobustire la muscolatura e stabilizzare le articolazioni. Per i pazienti più piccoli o per quelli con difficoltà oggettive di spostamento, poter in futuro svolgere gli esercizi di fisioterapia nella propria abitazione può tradursi in un’effettiva semplificazione della vita.

I bambini potranno in questo modo, in compagnia dei genitori e in un ambiente protetto, allenarsi utilizzando un’interfaccia a loro molto familiare e gradita, paragonabile a quella dei video giochi. Oltre al divertimento, questo tipo di piattaforma garantisce l’autovalutazione immediata rispetto alla corretta esecuzione degli esercizi e costituisce un’occasione per aggiungere una dimensione ludica alla necessità di fisioterapia costante, incentivando quindi i pazienti a una maggiore aderenza alle prescrizioni fisioterapiche.

Le caratteristiche di questa tipologia di strumenti permettono inoltre la possibilità di un monitoraggio, anche visivo e in tempo reale, delle performance del paziente da parte del medico o del fisioterapista attraverso la rete. Sarà quindi possibile correggere o intervenire nell’immediato per adeguare gli esercizi senza perdite di tempo sia da parte del medico/fisioterapista sia da parte del paziente o della sua famiglia.  

Il nostro progetto Serious Games sta partendo proprio ora, e prevede una fase iniziale di messa a punto su una decina di pazienti, per poi essere in futuro facilmente modulabile e adattabile alle richieste e ai bisogni dei pazienti su tutto il territorio nazionale. Stiamo anche pensando di trasformarlo in un gioco in rete con la costituzione di una community di pazienti/giocatori.

Per la sua messa a punto il progetto vede la collaborazione del Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Milano, per la realizzazione tecnica del pacchetto software con i giochi, e di specialisti ortopedici, fisiatri e fisioterapisti, afferenti al Centro emofilia “Angelo Bianchi Bonomi” dell’Ospedale Maggiore di Milano sotto la guida scientifica del dottor Luigi Piero Solimeno, Direttore dell’Unità Ortopedia e Traumatologia, IRCCS Fondazione Ospedale Maggiore di Milano.

La parte hardware del progetto comprende un computer, un televisore 40’, una pedana, un telecomando tipo quelli per i video giochi, e un sensore di movimento con webcam integrata – Kinect.

Attualmente, per il finanziamento del progetto abbiamo già ottenuto un contributo della Fondazione AEM, e siamo alla ricerca di partner che ci possano aiutare nella predisposizione di un numero sufficiente di postazioni, in modo da poter soddisfare le possibili richieste che ci perverranno da tutto il territorio nazionale.

Compila i campi e iscriviti alla nostra newsletter!
Cognome
Nome:
Email:
Paziente
Parente
Medico
Altro

Fondazione Paracelso Onlus - Via Veratti 2 - 20155 Milano - Tel +39 02 33004126 - privacy - credits